Lascia un commento

Sicurezza in Ateneo


Due settimane fa abbiamo denunciato il grave fatto accaduto a Farmacia, quando il nostro RLS Bedin è stato mandato in commissione disciplinare per aver “trovato” l’amianto. Manteniamo il dovuto riserbo sugli sviluppi della vicenda essendoci un provvedimento in corso. Tuttavia vogliamo precisare quanto segue.

In una nota inviata alla stampa il giorno successivo al nostro comunicato (10/05/2012), il Direttore Generale precisava che “il tecnico si è introdotto in un laboratorio senza avvisare il Direttore del Dipartimento /… / e senza essere da quest’ultimo autorizzato, svolgendo attività non autorizzate in quel contesto”.

E’ un’affermazione non corretta da molteplici punti di vista:

1- un RLS nell’esercizio delle sue funzioni non è un tecnico ma un rappresentante dei lavoratori e deve poter svolgere le attività previste dalla legge;

2- le attribuzioni degli RLS sono date dalla legge 81/2008 (Testo Unico sulla Sicurezza) e i regolamenti interni (di Ateneo) non possono derogare dalla legge;

3- la legge 81/2008 prevede che l’RLS “accede ai luoghi dove si svolgono le lavorazioni” (art. 50). Pertanto gli RLS possono liberamente recarsi in qualsiasi locale dell’Università SENZA NECESSITA’ DI NOTIFICA AI RESPONSABILI DI STRUTTURA. La ratio della legge è evidente: tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori in quanto bene individuale primario. L’RLS pertanto NON è tenuto a dare alcuna comunicazione al Direttore del Dipartimento, né deve ricevere autorizzazione, perché regolamenti interni non possono essere peggiorativi o limitativi delle attribuzioni stabilite dalla legge e pertanto non possono e non devono essere applicati.

Starà all’RLS valutare i casi in cui, per motivi organizzativi o di servizio, per l’ampiezza del sopralluogo o la complessità della verifica in corso, per il suo esito e la completezza delle informazioni, sia opportuno darne comunicazione. In caso contrario la comunicazione avrebbe il solo scopo di NASCONDERE l’evidenza della violazione delle norme e di considerare l’RLS un nemico invece che un collaboratore dell’ente ed un rappresentante degli interessi di chi vi lavora e di chi vi studia.

Nomina dei Referenti

Apprendiamo da segnalazioni provenienti da alcuni dipendenti che si è deciso di procedere alla nomina del Referente di Dipartimento per i problemi della sicurezza, con relativi incarichi a gruppi di riferimento e/o tecnici di laboratorio i quali dovranno coadiuvare il direttore per tutti i problemi e gli adempimenti in materia di salute e sicurezza.

Se da una parte questo ci pare un segnale positivo, da riferire anche al grande lavoro svolto dagli RLS per cui finalmente questo Ateneo ha deciso di considerare il tema della sicurezza come prioritario, spiace constatare che anche in questo caso il quadro di riferimento in cui si procede a dette nomine non è chiaro. Prima di tutto non sono stati consultati gli RLS, i nostri rappresentanti, né le RSU e le OO.SS. Inoltre non sono definite le modalità con le quali verranno individuati i referenti, ovvero i compiti e le responsabilità; non è specificato se è prevista la formazione prima dell’affidamento degli incarichi; se queste figure non si sovrappongano al ruolo di altri soggetti previsti dal testo unico sulla sicurezza (Dirigenti e Preposti); se saranno previsti compensi. Invitiamo i colleghi che sono stati contattati dal Responsabile di struttura e indicati per svolgere questo incarico a contattarci per chiarire eventuali dubbi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: