Lascia un commento

RSU Unipd – Disdetta del contratto integrativo


La nuova RSU, costituitasi in data 17 maggio 2018, considerato che:

  • gli esiti fallimentari del sistema di valutazione attuato da questa Governance, che ha utilizzato strumenti e metodologie chiaramente inadeguati, in quanto caratterizzati da arbitrarietà della valutazione individuale e da una valutazione delle strutture distorta e irragionevole (frutto di indagini disomogenee, non pertinenti, contraddittorie e quindi prive di valore) da cui conseguirebbe una suddivisione del budget ingiusta e discriminatoria, rappresenta anche un palese inadempimento degli impegni assunti dalla Parte pubblica con l’intesa sottoscritta il 18 novembre 2015;
  • risulta del tutto insoddisfacente la modalità poco chiara e trasparente con cui viene realizzato il piano di stabilizzazioni e del tutto inaccettabile la posizione dell’Amministrazione sulla mancata applicazione delle previsioni di cui all’Art. 20, c. 2, d.lgs. Madia. Decidere unilateralmente di non offrire ad almeno una parte dei lavoratori con contratto di lavoro flessibile la possibilità di uscire dall’inferno in cui versano da almeno 3 anni, viene ritenuto da questa RSU un atto autoritario, ingiusto, irragionevole e persecutorio;

La RSU, a maggioranza dei componenti, delibera la disdetta del contratto integrativo vigente, ritenendolo inapplicabile nella sua interezza con effetto immediato. Contestualmente, la RSU ribadisce la necessità e urgenza di aprire quanto prima il tavolo negoziale sulla materia previa trasmissione tempestiva e completa dei dati e delle altre informazioni utili a formulare proposte, osservazioni, rilievi, puntualizzazioni elaborate dalla parte sindacale.

A tal fine, la RSU chiede alla Parte pubblica di provvedere con la massima urgenza alla costituzione e comunicazione dei Fondi per l’accessorio 2018 (anche se provvisoriamente in attesa del parere dei Revisori dei Conti), chiarendo in particolare:

  • la specificazione delle risorse destinate agli incarichi assegnati alla categoria D secondo quanto previsto dall’Art 91 c2 e c3 del previgente CCNL 2006-2009 come richiamato dall’Art. 66 vigente CCNL;
  • la specificazione delle risorse relative alla indennità di cui all’art 41 c4 del previgente CCNL 2006-2009 (IMA).

19/07/2018 – RSU Università degli studi di Padova

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: