Lascia un commento

Come funziona la valutazione del PTA in Unipd?


La valutazione è individuale e collettiva. La componente di valutazione collettiva si ottiene attraverso l’indagine di customer. Per il PTA senza incarichi di responsabilità pesa per il 30% ed è uguale per tutto il personale di una determinata struttura. La valutazione individuale viene fatta dal responsabile di primo livello (SD o Direttori di Ufficio dell’Amministrazione Centrale). Il Direttore di Dipartimento non può e non deve esercitare un ruolo nella valutazione del PTA, però ha il compito di valutare il SD, nonché il personale delle Scuole e dei Centri.

Nella valutazione SD/Capo Ufficio verso PTA, il rapporto è 1 a 1, cioè il capo valuta i “comportamenti” del sottoposto. La valutazione ha un impatto economico sul trattamento accessorio e un impatto nelle progressioni di carriera. È evidente il peso enorme che riveste la valutazione, poiché in assenza di un sistema di garanzia che funzioni, il potere del capo è assoluto.

Alcuni docenti ci hanno fatto notare che anch’essi vengono valutati dagli studenti per la didattica. C’è una differenza sostanziale, nella valutazione della didattica il rapporto è “uno a molti”, nella valutazione del PTA il rapporto è “1 a 1“.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: